Frozen – Il Regno di Ghiaccio

Locandina
Locandina

FROZEN – IL REGNO DI GHIACCIO
Regia
: Chris Buck, Jennifer Lee
Voci originali: Kristen Bell (Anna) Idina Menzel (Elsa) Jonathan Groff (Kristoff) Josh Gad (Olaf) Santino Fontana (Hans) Ciaràn Hinds (Granpapà)
Voci italiane: Serena Rossi (Anna) Serena Autieri (Elsa) Paolo de Santis (Kristoff) Enrico Brignano (Olaf) Giuseppe Russo (Hans) Massimo Lopez (Granpapà)
Soggetto: Hans Christian Andersen (La Regina delle Nevi)
Sceneggiatura: Jennifer Lee, Shane Morris
Character Design: Bill Schwab
Animatori: Malcon Pierce
Effetti Speciali: Chris Carignan, Blair Pierpont
Musiche: Christophe Beck
Scenografia: Terry Moews, David Wainstain
Produttore: Peter del Vecho, John Lasseter
Casa di Produzione: Walt Disney Animation Studios
Distribuzione (Italia): Walt Disney Studios Motion Pictures
Animazione, USA, 2013, 108 min

Nel Regno di Arendelle, la principessa Elsa nasce con un magico dono: trasformare ciò che tocca inghiaccio. Dono che si trasforma in una maledizione quando, giocando con la sorellina Anna, Elsa la colpisce involontariamente, rischiando di tramutarla in una statua di ghiaccio.
I troll riescono a salvare Anna cancellandole ogni ricordo della magia, ma da quel momento in poi perde sua sorella, separate da una porta che rinchiude Elsa in una stanza di ghiaccio.
Gli anni passano, i genitori delle due ragazze muoiono durante un viaggio in mare; le due sorelle si rivedranno il giorno dell’incoronazione di Elsa, giorno temuto e voluto al tempo stesso.

Anna ed Elsa
Anna ed Elsa

Elsa riesce a controllare il suo potere durante tutto il giorno ma un litigio con Anna fa scatenare violentemente il suo potere e Arendelle precipita in un perenne, gelido inverno in piena estate.
Elsa scappa e Anna parte alla sua ricerca. Durante il viaggio incontra Kristoff, un giovane aitante montanaro, Sven, la sua alce e Olaf, il pupazzo di neve che ama i caldi abbracci e sogna l’estate.
Quando Anna raggiunge Elsa, quest’ultima finisce per colpirla di nuovo, questa volta al cuore.
I troll non possono salvare Anna, solo un atto di vero amore potrà farlo.

Dopo il successo di Rapunzel – L’intreccio della torre la Walt Disney Animation ritorna ad una storia fiabesca, protagonista non una ma ben due principesse, due sorelle che non hanno nulla a che vedere
con Anastasia e Genoveffa di Cenerentola. Due sorelle cui è sempre stata negata la compagnia l’una dell’altra, una compagnia a lungo cercata e desiderata. Per la prima volta in un classico Disney, il vero protagonista è proprio l’amore fraterno, un amore che verrà anteposto anche alla propria vita.

L'abbraccio fra Anna ed Elda
L’abbraccio fra Anna ed Elda

Paesaggio e personaggi ricordano quelli di Rapunzel, il nobile destriero Maximus sostituito dall’alce Sven, il simpatico Pascal dal tenero Olaf e la canaglia Flynn Rider dal venditore di ghiaccio Kristoff.
I paesaggi e le canzoni ci riportano nell’atmosfera di un classico Disney d’antan che i nostalgici come me apprezzeranno.
La colonna sonora strumentale porta la firma di Christophe Beck, le dieci canzoni sono opera di Kristen-Anderson Lopez e Robert Lopez. I brani italiani sono stati curati da Lorena Brancucci. Fra tutte spicca “Let It Go” cantata da Idina Menzel nella versione originale e da Serena Autieri in quella italiana (“All’Alba Sorgerò”), candidata al premio Oscar come miglior canzone.
La canzone parla della presa di consapevolezza del dono di Elsa, una potenza che ella non cercherà più di trattenere ma imparerà a conviverci, anche se dovesse significare non tornare più alla sua vita.

Elsa che scatena il suo potere
Elsa che scatena il suo potere

Come Rapunzel e Ralph Spaccatutto, Frozen è un film creato in CGI; animatore capo l’italiano Lino di Salvo, diplomatosi alla Vancouver Film School e approdato subito dopo alla Disney. Molto importante è stato per Di Salvo dara un’assoluta fedeltà al reale, superando il CGI e disegnando a mano le pieghe di vestiti e capelli.

L'incantato paesaggio ghiacciato
L’incantato paesaggio ghiacciato

Il risultato è un paesaggio incantato di fronte a cui non ci può che rimanere a bocche aperta soprattutto per gli effetti creati dal ghiaccio digitale: pavimenti cristallini arricchiti da fregi ricercati, stalattiti acuminate che riflettono e scompongono la fredda luce invernale.
Viene voglia di indossare un cappotto e tuffarsi nella neve con Olaf, il personaggio che, sono sicura, sarà il preferito di ogni bambino.

Olaf che ama i caldi abbracci e l'estate
Olaf che ama i caldi abbracci e l’estate

Riconoscimenti:
Golden Globe come Miglior Film d’Animazione
BAFTA al Miglior Film d’Animazione
Annie Awards: Migliore lungometraggio d’animazione;Migliore regia in un lungometraggio d’animazione;Migliore colonna sonora in un lungometraggio d’animazione;Migliore scenografia in un lungometraggio d’animazione;Migliore recitazione in un lungometraggio d’animazione a Josh Gad.
Nomination Oscar: Miglior Film d’Animazione (Chris Buck, Jennifer Lee e Peter Del Vecho); Miglior Canzone “Let It Go” (Kristen Anderson-Lopez e Robert Lopez)

Elsa e il suo castello di ghiaccio
Elsa e il suo castello di ghiaccio
Il
Il “cast” di Frozen
L’alce Sven, Kristoff, il pupazzo di neve Olaf, Elsa, Anna e il principe Hans
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...