A vent’anni la vita è oltre il ponte…

oltre il fuoco comincia l’amore.

Avevano vent’anni quando lasciarono le proprie case e i propri amori ma non le proprie sicurezze perché all’epoca sicurezza non vi era ma loro partirono per conquistarsela.
Lo fecero sacrificando la propria vita, la propria gioventù e la propria libertà.
La loro unica dietrologia politica era quella della libertà. Così comunisti, repubblicani, liberali, democristiani, contadini, allevatori, gente semplice, operai decisero di prendere la strada dei monti, imbracciare alla buona armi che forse non avevano mai usato e decisero di riprendersi il proprio Paese, la propria vita e il proprio futuro.Lo fecero cosicché le generazioni a cui loro diedero vita e le generazioni a venire, fino alla nostra, potessero avere quella libertà che loro non ebbero modo di vivere.

Oggi molti non sanno perché il 25 aprile non si va a scuola.
Sanno che è la festa della Liberazione ma da chi? Di chi?
Sono liberi anche di rimanere ignoranti e questa libertà la devono a persone di cui ignorano l’esistenza.
Non sono qui per tenere una lezione, non sono qui per dirvi di quel 25 aprile in cui partì l’insurrezione a Milano, data simbolica nella quale fu deciso di festeggiare la Liberazione dal nazi-fascismo.Sono qui per dire semplicemente GRAZIE a tutti colori che hanno dato la propria vita affinché io potessi vivere la mia; affinché io potessi vivere liberamente la mia infanzia e i miei vent’anni; affinché io potessi pensare senza alcuna costrizione; affinché io potessi dire senza paura quello che penso; affinché io possa oggi scrivere questo post.
Io sarà la ragazza dalle guance di pesca, la ragazza dai color dell’aurora che ascolta la storia del partigiano, la ragazza in cui rivivono e rivivranno sempre i pensieri e le speranze di allora.
25 APRILE SEMPRE!!!

La libertà è come l’aria: ci si accorge di quanto vale quando comincia a mancare.
Piero Calamandrei

Partigiani sventolano la Bandiera Rossa
Partigiani sventolano la Bandiera Rossa
Donne partigiane  #25aprilesempre
Donne partigiane
#25aprilesempre
Piero Calamandrei
Piero Calamandrei

 Francesca Magurno

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...