#inmyplace 

Non si può essere infelice quando si ha questo: l’odore del mare, la sabbia sotto le dita, l’aria, il vento.
Irène Némirovsky

Mi rendo conto che per me sei come una droga. Qualcosa di cui non posso fare a meno. E poi mi viene da pensare che è sempre meglio una droga naturale, come te, piuttosto che quelle schifezze che circolano nel mercato illegale dee droghe.

Droga perché appunto sono assuefatta ma non solo. Hai il potere di calmarmi, di farmi rilassare, di liberarmi dalle mie paure, dalle mie ansie, dalle mie angosce.

Jpeg
I Tre Scogli, Riviera Bleu, Diamante (CS)

Il solo rimirare questo piccolo golfo con gli scogli neri così unici, il profilo del mio paese che si staglia né troppo lontano, né troppo vicino, la Montea quasi sempre nascosta da nuvole bianche, azzurre, rosa e ovviamente l’orizzonte e l’infinito mare.

Estate e inverno. Primavera e autunno. Mi stendo sulla sabbia e vi affosso i piedi quasi a metterci radici. Mi stendo in silenzio e ascolto lo sciabordio. L’andirivieni delle onde al cui ritmo sincronizzo i battiti del cuore e mi lascio andare. Mi lascio andare come non faccio mai. Abbandono le tensioni. Abbandono finanche la mia corazza. Se qualcuno mi sorprendesse qui mi troverebbe vulnerabile. Almeno per una volta.

Jpeg

Qui è più semplice tutto. Leggere, studiare, lavorare, elaborare le sofferenze, lasciare andare quello che fa soffrire, persino dormire.

FraMagu

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...